Martedì 14 luglio nella sede estiva del Ristorante ca' Vittoria di Tigliole si è tenuta l'assemblea annuale dei soci, che hanno approvato i bilanci consuntivo 2019-2020 e preventivo 2020-2021. A seguire il presidente Marco Stobbione ha presentato il proprio programma, che riportiamo di seguito

"Cari Soci e Amici Rotariani, inizierei la relazione programmatica partendo dalla mail ricevuta ieri dal Rtn Suren Poruri, past president di Secunderabad West, distretto 3150, India, in cui estendeva i più calorosi auguri a tutti i membri del Club perché ricordava che il RC Asti fu ufficialmente fondato il 13 luglio 1950.

Sono 70 anni che il Rotary Club Asti opera per la comunità.

Questa semplice mail mi ha ricordato che il Rotary è un’organizzazione che ha un’impronta globale e lavora, con le sue nobili iniziative, verso comunità in tutto il mondo. Noi rotariani, applicando i principi basilari del Rotary, siamo in grado di fare la differenza nelle comunità in cui viviamo.

“il Rotary crea opportunità"., è Il tema presidenziale dell’anno in corso.

Il Presidente eletto del Rotary International, Holger Knaack, incoraggia i Rotariani a cogliere le tante opportunità che offre il Rotary per arricchire la loro vita e le comunità in cui operano.

Il Rotary non deve essere solo un club a cui affiliarsi, ma piuttosto deve essere “un invito a innumerevoli opportunità”, infatti il Rotary crea dei percorsi per consentire ai Soci di migliorare la loro vita e la vita di coloro che aiutano attraverso i progetti di service.

Volevo ricordare che ogni rotariano, in base alle stesse linee guida internazionali, ogni qual volta agisce e in qualsiasi ambito agisca, deve sempre porsi preventivamente le quattro domande, riguardo al proprio operato:

1) Risponde a verità?

2) É giusto per tutti gli interessati?

3) Promuoverà buona volontà e migliori rapporti di amicizia?

4) Sarà vantaggioso per tutti gli interessati?

La nostra determinazione di essere rotariani è sicuramente frutto di una scelta libera, assolutamente discrezionale, ma altrettanto discrezionale non può essere il nostro modo di comportarsi, che deve infatti seguire regole ben precise, quelle stesse regole che distinguono il rotariano rispetto ad altri, per impegno ma anche per qualità.

Nell’anno in corso vorrei mettere al centro della vita del Club anche la formazione legata ai nostri valori ed ai concetti primari che stanno alla base del nostro sodalizio.

Verrà posta l’attenzione su ulteriori valori da sempre collegati all’essere soci del Rotary: l’unità di intenti, il senso di appartenenza e l’accrescimento reciproco.

Insieme sarà una parola che noi rotariani sentiremo spesso: infatti solo insieme potremo aumentare l’impatto dei nostri service, potremo crescere e incidere sulle comunità a livello locale e internazionale.

GLI INCONTRI ROTARIANI SETTIMANALI

L'articolazione in Conviviali e Aperitivi, continuerà ad essere la base della nostra vita associativa.

Purtroppo il recente lock down ci ha imposto di annullare ogni riunione di persona e ci siamo dovuti attrezzare per poterci vedere e confrontare utilizzando quanto la moderna tecnologia ci metteva a disposizione per le riunioni a distanza.

Lo strumento ci ha permesso di rimanere in contatto e di portare avanti le iniziative che erano state proposte, ma la convivialità delle nostre solite riunioni ci è sicuramente mancata.

Non vedevo l’ora di poter nuovamente tornare alle nostre “sane abitudini”.

Però, una volta scoperta, la piattaforma per le riunioni a distanza potremo utilizzarla anche durante le nostre conviviali per permettere ai Soci che per impegni siano fuori sede di partecipare alla riunione o magari per poter avere un certo relatore che potrebbe essere impossibilitato a recarsi ad Asti.

I SERVICE

In base alle disponibilità finanziarie del Club, si prevede di effettuare numerosi service.

I principali, già individuati, sono:

  • Sostegno al Rotary International
  • Sostegno a Rotary Foundation
  • Sostegno Fondo END POLIO NOW
  • Service con i Club gemelli di Avignone, Friedrichshafen-Lindau, Interlaken
  • Service con i 5 Club del Distretto 2032 Gruppo Piemonte Est (Asti, Alessandria, Canelli-Nizza Monferrato, Casale e Valenza): “Progetto Protezione Famiglie Fragili”
  • Supporto a Premio Asti d'Appello
  • Supporto alla Biblioteca Astense per Premio Asti d'Appello Giovani e progetto Nati per Leggere
  • Realizzazione tappe del percorso Alfieriano
  • Realizzazione di un libro sul percorso Alfieriano per celebrare i 70 anni della fondazione del Rotary Club Asti
  • Attività di supporto agli incontri di “Medicina Amica”
  • Attività di supporto informativo e formativo a Vari istituti di Istruzione Superiore del territorio astigiano
  • Supporto economico a Organizzazioni Assistenziali
  • Contributo al Coro Rotary - Asti
  • Contributo Croce Verde di Asti (possibile global grant con club gemelli)

EVENTI PARTICOLARI

  • Interclub Asti – Avignone - Friedrichshafen Lindau - Interlaken ad Asti (9-10-11 ottobre 2020)
  • Visita del Governatore Rotary International - Distretto 2032, Giuseppe Musso (giovedì 30 luglio 2020) organizzata su piattaforma Zoom
  • Visita del Governatore Rotary International - Distretto 2032, Giuseppe Musso (data ancora da definire) in conviviale
  • Celebrazione della Giornata delle Forze Armate (3 novembre 2020)
  • Cena degli Auguri di Natale (15 dicembre 2020)

VIAGGI E VISITE

  • Interclub Asti-Avignone-Friedrichshafen Lindau-Interlaken ad Asti (9-11 ottobre 2020)
  • Visita al laboratorio di restauro Nicola ad Aramengo (novembre 2020 / aprile 2021)
  • Visita al Sito Paleontologico di Valle Botto e al Museo dei Fossili (la visita era già stata programmata nell’anno precedente ma non è stato possibile attuarla, in fase di programmazione)

CONCLUSIONI

Come si evince dal programma su esposto, gli obiettivi che ci proponiamo, oltre a quelli istituzionali del nostro sodalizio, sono quelli di:

  • rinsaldare il più possibile i legami di amicizia tra i Soci, curando in special modo l'inserimento dei nuovi iscritti
  • coinvolgere i Soci nelle attività di service
  • offrire ai Soci spunti di approfondimento culturale,
  • coinvolgere i Soci in attività di sviluppo e promozione del territorio astigiano
  • favorire l'ingresso di nuovi Soci.

Lavorando insieme possiamo realizzare tutti questi obiettivi e rafforzare l’amicizia che ci lega.

Vi sarò grato per tutti i suggerimenti che vorrete farmi, certo che saranno tutti preziosi e tesi al bene del Club.